Meditare, un atto di coraggio e d’amore

//Meditare, un atto di coraggio e d’amore

Meditare, un atto di coraggio e d’amore

Il mondo intorno a noi è teatro di continui e rapidi cambiamenti: politica, economia, comportamenti sociali, comunicazione. Anche la natura sta cambiando, mentre nuove invenzioni tecnologiche condizionano le nostre vite:
Siamo avvolti dalla paura, mentre domande e dubbi ci affliggono; le risposte tardano ad arrivare mentre la confusione cresce in noi.

Ma la paura non è l’unica cosa che ci rimane: abbiamo il nostro coraggio per continuare a guardare, abbiamo l’intento di risvegliarci giorno dopo giorno, abbiamo la speranza di poter cambiare le cose, abbiamo noi stessi e la vita.

Possiamo contrastare il disagio diventando persone consapevoli, per poter gestire meglio lo stress e la confusione che sono dentro e fuori di noi; possiamo creare spazi di silenzio e raggiungere attraverso il respiro un profondo stato di pace. Possiamo meditare e sostare nel qui e ora per trovare la chiarezza che ci serve per affrontare ogni giorno le nuove sfide della vita. E possiamo praticare la resa e arrenderci a ciò che è ponendo fine alla lotta interiore ed esterna che rende tumultuosa la nostra vita e l’ambiente che ci circonda.

Occorre tutto il nostro coraggio per continuare a guardare con fiducia la vita, consapevoli che passo dopo passo ci offre ciò di cui abbiamo bisogno per elevarci, per far si che possiamo manifestare ciò che siamo, per far si che raggiungiamo anche per un solo istante ciò per il quale siamo qui: la felicità di essere Uno con tutto ciò che ci circonda, nonostante la difficoltà, nonostante la paura.

Meditare oggi è dunque un atto di coraggio, ma anche un sublime atto d’amore verso noi stessi e verso la vita.

Rita Casadio | Settembre 2017

2017-09-03T18:07:50+00:00 News/Articoli|