Insegnare la trasparenza: quando il maestro non fa la fattura

//Insegnare la trasparenza: quando il maestro non fa la fattura

Insegnare la trasparenza: quando il maestro non fa la fattura

Insegnare, non solo trasmettendo gli insegnamenti così come ci sono stati donati, ma anche facendo vivere gli insegnamenti attraverso le azioni che compiamo.

Nel mondo dello yoga e della meditazione trasmettere agli allievi qualità come correttezza, chiarezza e trasparenza é un insegnamento di base; queste qualità sono un punto fermo per queste pratiche millenarie e in qualità di insegnanti abbiamo il dovere di trasmetterle e di renderle tangibili sul piano materiale.

Nel mondo materiale nel quale maggior parte di noi vive, esistono regole scritte e non scritte; il rispetto di queste regole è un grande insegnamento. Pur non simpatizzando per la tassazione che mi viene imposta, é mia sana abitudine emettere fattura e ricevuta.
Questo comporta per me diversi benefici:
creo una relazione trasparente con i miei allievi
non devo gestire contabilità bianche e nere
definisco in maniera precisa il mio ruolo di insegnante
mi sento in pace con me stessa perché ho agito correttamente

Insegnare yoga e meditazione è una missione di valore che non prescinde dalle azioni che compiamo nel quotidiano; non inizia e non finisce sul tappetino, ma prende forma nell’accoglienza, nella responsabilità di ciò che insegno e di come lo insegno.

Luglio 2017 | Rita Casadio

 

2017-07-31T22:09:40+00:00 News/Articoli|